“The web is what you make of it”… together!

| July 20, 2012

Di Google ci siamo già occupati in tutte le salse, tante sono le declinazioni del WE che l’azienda di Mountain View ha dispiegato nei suoi (quasi) 14 anni di storia: da una cultura d’impresa relativamente auto-organizzata (vedi la famigerata regola del 20%) ai vari progetti collaborativi intrapresi nel tempo (Project 10^100, It Gets Better, Think Quarterly…), fino ai servizi social con cui ha via via esteso la propria offerta.

Google si conferma ora espressione dello Zeitgeist della civiltà digitale contemporanea con un nuovo progetto che ha già entusiasmato nel giro di poche ore milioni di utenti in tutto il mondo: si chiama Chrome Web Lab, ed è di fatto uno showcase delle nuove funzionalità del browser Chrome , intelligentemente “vestito” da mostra sperimentale, ludica e collaborativa in bilico tra fisico e digitale.

L’esibizione è fisicamente collocata presso lo spettacolare Science Museum di Londra ma le 5 futuristiche esperienze che la compongono sono accessibili e “vivibili” in tutto il mondo via web (Chrome-only, of course); si va dalla Universal Orchestra i cui strumenti fisici sono controllabili dal browser agli Sketchbots che tracciano sulla sabbia gli input ricevuti in forma digitale, fino a mappe interattive che visualizzano in tempo reale il flusso di immagini e informazioni in circolo per la rete.

L’effetto-WOW dell’esperimento Web Lab è garantito; la filosofia del progetto (“The web is what you make of it”) non può che trovare d’accordo la stragrande maggioranza degli utenti; e la modalità ultra-smart dell’operazione di marketing di fondo è di grande finezza. Provare per credere, l’esperimento è visitabile qui: http://www.chromeweblab.com/


  • Twitter
  • Facebook
  • Flickr
  • YouTube
  • Vimeo