Visual telling: il business a fumetti

| March 10, 2011

Il visual telling è uno degli strumenti più potenti a disposizione dell’Impresa per “dare forma al futuro WE”. Citiamo dall’intro a cura del DG Logotel Nicola Favini alla sezione “We Imagine” di “Weconomy”:

L’immaginazione collettiva è risorsa strategica. In fase operativa, ragionare per WE, per network (non uno-uno, uno-tutti o tutti-uno, ma tutti-tutti), scardina i passaggi di collegamento superflui. Chi governa la rete ha meno filtri rispetto al passato: può ricevere 1000 bit di feedback da 1 input dato. Ancor più che della “qualità dal basso” (bottom-up), l’immaginazione collettiva si alimenta della “forza del bordo”: se il vertice della classica piramide gerarchica è disposto a schiacciarsi, a farsi centro di circonferenze inscritte sul medesimo livello (il livello del WE-team), lo scambio di idee e di informazioni con le periferie avviene sullo stesso piano e nello stesso linguaggio. Il linguaggio delle immagini.
A proposito di “linguaggio delle immagini”, segnaliamo l’iniziativa della casa editrice americana SmarterComics che sta convertendo alcuni dei più celebri business books… in fumetti!
Disponibili sia in versione ebook (per pad o smartphone) sia in versione cartacea, tra le graphic novels pubblicate spicca per esempio il celeberrimo “The Long Tail” di Chris Anderson, uno dei “guru dei social brain” che abbiamo inserito nel cervello presente dell’Economia del Noi (per una sintesi della teoria della coda lunga, Wikipedia è sempre un ottimo punto di partenza).
Questo il booktrailer:
https://www.youtube.com/watch?v=C5jP_v6fCok
Il perché di una simile operazione lo spiega chiaramente la prima FAQ del sito SmarterComics:
The visual power of comics combined with text helps you to:
1) Save time, as your brain understands ideas much faster
2) Remember longer, as the ideas are visually illustrated
3) Have fun while getting smarter!
Risparmiare tempo, ricordare meglio e aggiungere divertimento all’acquisizione di strumenti utili. Ci piace l’idea?

Tags:

Post scritto da:admin
  • Twitter
  • Facebook
  • Flickr
  • YouTube
  • Vimeo