weconomy: 30.000 download!

Blog

Gen Z, se il pensiero digitale è immaturo

Scritto il May 15, 2017
Da
Gen Z, se il pensiero digitale è immaturo

L’idea che i più giovani siano più tecnologicamente alfabetizatti non sempre corrisponde alla realtà. Dietro al loro atteggiamento verso la tecnologia si nasconde un approccio più ampio alla realtà in generale. L’articolo di Jurij Bardini, Trainer e Coach in Logotel, prova a dare dei suggerimenti su come attrezzarsi per poter trarre il meglio dalla Gen Z.

Read More

Le Imprese di nuova generazione

Scritto il May 11, 2017
Da
Le Imprese di nuova generazione

Si può parlare di generazioni di azienda, oltre che a generazioni in azienda? E in che modo un’impresa può ringiovanire con il passare del tempo? Andrea Boldrin, HR Director di Decathlon Italia, prova a rispondere a queste domande in un articolo tratto dal quaderno Weconomy #11 – Quid Novi? Generazioni che collaborano.

Read More

Generazioni e Collaborazioni: una breve intro

Scritto il May 9, 2017
Da
Generazioni e Collaborazioni: una breve intro

Ogni sezione di ciascun quaderno è preceduta da una Wiki, un breve brano che introduce le dimensioni secondo le quali il quaderno è scomposto ed esplorato. Pubblichiamo qui le due Wiki del Quaderno #11 – Quid Novi? Generazioni che collaborano.

Read More

Nuove specie di collaborazioni?

Scritto il March 30, 2017
Da
Nuove specie di collaborazioni?

L’articolo della nostra Strategist e Manager of Design Logotel, Cristina Favini, introduce i temi legati all’uscita del quaderno #11. Siamo alla lettera Q di “Quid novi? Generazioni che collaborano”: il quaderno sarà presentato in anteprima durante la Milan Design Week e sarà disponibile dalla prossima settimana sul nostro sito.

Read More

Il futuro è relazione, ma l’innovazione è isolamento

Scritto il January 16, 2017
Da
Il futuro è relazione, ma l'innovazione è isolamento

Relazioni e sconnessioni. Il futurologo Thomas Bialas, in questo articolo tratto dal quaderno #8 di Weconomy, ci spiega il sottile gioco di equilibrio tra la rete e il singolo e il perché l’innovazione richieda isolamento.

Read More

Dal pensiero o-o all’azione e-e

Scritto il January 2, 2017
Da
Dal pensiero o-o all’azione e-e

Quando si genera l’eccellenza? Ogni volta che riusciamo a conciliare elementi apparentemente incompatibili. Iniziamo il nuovo anno con un pensiero di Sandra Corradi dal suo articolo per il quaderno #4 di Weconomy: tutto può essere una risorsa.

Read More

Oops, ho cambiato idea

Scritto il December 28, 2016
Da
Oops, ho cambiato idea

“Abbiamo bisogno di fluidità cognitiva per contattare l’intuizione”. Laura Bartolini, nel suo articolo scritto per il quaderno #9 di Weconomy “Oops, Or, Ok: il paradosso della scelta continua” ci spiega come una scelta consapevole sia preceduta da una vera comprensione.

Read More

L’Io che osserva il Cosmo…

Scritto il December 9, 2016
Da
L'Io che osserva il Cosmo...

2 di 2 – Come dialogano i Self se si lavora per la scienza? Pubblichiamo la seconda parte dell’intervista al professor Marco Bersanelli, per un punto di vista scientifico sull’impresa collaborativa.

Read More

La dimensione collaborativa della scienza

Scritto il November 30, 2016
Da
La dimensione collaborativa della scienza

1 di 2 – In occasione dell’uscita del quaderno #10 di Weconomy abbiamo intervistato Marco Bersanelli, professore ordinario di astronomia e astrofisica all’Università Statale di Milano. Pubblichiamo la prima parte della sua intervista, per approfondire i processi collaborativi in ambito scientifico.

Read More

  • Twitter
  • Facebook
  • Flickr
  • YouTube
  • Vimeo
This website uses a Hackadelic PlugIn, Hackadelic Sliding Notes 1.6.5.